Detrazioni sostituzioni infissi

News

Detrazioni sostituzioni infissi

Scopriamo insieme in cosa consistono le detrazioni sostituzioni infissi e come richiederle.

Se stai leggendo quest’articolo, molto probabilmente, è perché hai deciso di acquistare dei nuovi serramenti, hai sentito parlare delle detrazioni sostituzioni infissi e vuoi saperne di più. Bene, sei nel posto giusto! Di seguito, infatti, cercheremo di spiegare in cosa consistono le agevolazioni fiscali serramenti e come richiedere il bonus.

Se, invece, hai già le idee molto chiare in materia e vuoi avere un preventivo dettagliato, ti invitiamo a contattarci cliccando su uno dei banner sottostanti.

Richiedi preventivi Agevolazioni fiscali infissi
Contattaci su Messenger
Contattaci su Whatsapp

Detrazioni sostituzioni infissi – Cosa sono?

Con la Legge di Bilancio 2020 sono previste detrazioni per la sostituzione degli infissi. Il sistema è contenuto nel pacchetto cosiddetto “Ecobonus” che include una serie di spese di ristrutturazione finalizzate al risparmio energetico e si applica sia ad edifici singoli che a condomini.

La detrazione fiscale così come stabilita dalla legge, va dal 50 al 65% per edifici singoli, ma sale al 75% in caso di lavori su condomini. Nel caso della sostituzione di finestre comprensive di infissi, l’Ecobonus prevede una detrazione del 50% applicata dalla Agenzie delle Entrate sulla quota Irpef.

La detrazione per sostituzioni infissi era stata già stabilità nella Legge di Bilancio 2019 e confermata dal Decreto Crescita. Con la Legge di Bilancio 2020 però viene a cadere la possibilità di avere uno sconto direttamente in fattura. Questa possibilità rimane soltanto per i grandi lavori di condominio con importi pari o superiori a 200.000 euro. In questo caso si può applicare anche la cessione del credito, cioè sarà l’impresa che ha effettuato i lavori ad ottenere il bonus in compensazione mediante modello F24.

A poter richiedere l’Ecobonus usufruendo della detrazione per sostituzione di infissi sono i titolari di immobili che avviano lavori finalizzati al risparmio energetico. Usufruiscono del bonus anche le associazioni di professionisti, o gli enti pubblici e privati.

Il bonus si applica solo in caso di ristrutturazione di un edificio già esistente, mentre non si applica in caso di costruzione di un nuovo immobile.

Per ottenere le agevolazioni, entro 90 giorni dal termine dei lavori va fatta apposita comunicazione all’ENEA (Agenzia Nazionale Efficienza Energetica) indicando i dati anagrafici del beneficiario, le informazioni relative all’intervento effettuato e l’importo speso.

Detrazioni sostituzioni infissi – Le linee guida ENEA

L’Agenzia Nazionale di Efficienza Energetica riporta nel suo sito ufficiale un’apposita sezione contenente ke linee guida per chi vuole ottenere le detrazioni per la sostituzione di serramenti ed infissi. Si tratta tuttavia di una pagina aggiornata a maggio 2019, e che potrebbe venire modificata a seguito dell’entrata in vigore della Legge di Bilancio 2020. Rimangono comunque validi i principi già stabiliti nella scorsa Legge di Bilancio e nel successivo decreto crescita, dunque possono accedere al bonus infissi:

  • I contribuenti che sostengo spese di riqualificazione energetica;
  • I contribuenti che posseggono un reale diritto d’uso dell’edificio soggetto ai lavori;
  • Gli edifici esistenti, cioè già accatastati e in regola con il pagamenti dei tributi;
  • Gli edifici dotati di impianto termico (accezione che esclude gli edifici dove sono presenti solo stufe a legna o caminetti).

L’Enea indica chiaramente che l’intervento che usufruisce del bonus riguarda solo la sostituzione di elementi già esistenti e delle relative parti e non la nuova installazione. Anche l’abbattimento e ricostruzione di un edificio è considerata nuova costruzione, pertanto è escluso dal bonus. L’intervento deve essere volto a delimitare un volume riscaldato verso l’esterno o verso vani non riscaldati e deve assicurare un valore di trasmittanza tecnica (Uw) inferiore o uguale al valore di trasmittanza limite riportato dalla tabella 2 DM 2 gennaio 2010.

Le spese ammissibili sono:

  • Fornitura e posa in opera di una nuova finestra comprensiva di infisso o di una porta di ingresso;
  • Integrazione o sostituzione di componenti in vetro;
  • Fornitura e posa in opera di parti quali scuri, persiane, avvolgibili, cassonetti e elementi accessori;
  • Prestazioni professionali, comprensive dell’APE.

Per ottenere il bonus bisogna inviare la scheda descrittiva dell’intervento tramite il sito web dedicato (https://detrazionifiscali.enea.it/) facendo riferimento all’anno in cui sono terminati i lavori, entro 90 giorni dal termine dei lavori stessi cioè da quanto è stato fatto il collaudo o si è ottenuta la dichiarazione di conformità.

Nei casi in cui l’intervento riguardi una singola unità immobiliare, la scheda può essere compilata dal singolo utente, altrimenti è necessario richiedere l’intervento di un tecnico abilitato.

Chi chiede il bonus è tenuto a conservare una documentazione che attesti che gli interventi rispettino i requisiti tecnici per ottenere l’incentivo, oltre alla copia della documentazione inviata all’Enea e le schede tecniche dei materiali utilizzati e la copia delle fatture relative alle spese sostenute e del bonifico bancario o postale. Infine, va custodita e conservata la copia del codice CPID che viene rilasciato quando è inviata la scheda all’ENEA e che attesta la corretta trasmissione della documentazione.

Detrazioni sostituzioni infissi – Perché conviene

Sostituire gli infissi con quelli di ultima generazione è un ottimo modo per assicurarsi una casa fresca l’estate e calda di inverno. I nuovi materiali utilizzati infatti garantiscono l’isolamento termico. Oltre al confort, si evitano sprechi di energia e ciò si traduce in un risparmio sulla bolletta.

Oggi è possibile eseguire questi lavori ottenendo vantaggi non solo sulla casa ma anche dal punto di vista fiscale. Una ragione in più per sostituire definitivamente gli infissi che non sono più al passo con i tempi, ammalorati o che scontano i segni dell’età.

Per avere informazioni in merito alle detrazioni sostituzioni infissi è possibile contattare Isola PVC attraverso i nostri recapiti. Contattaci, senza problemi, anche per richiedere preventivi su misura. I nostri esperti ti forniranno la soluzione più adatta con un ottimo rapporto qualità/prezzo. Provare per credere!

Richiedi preventivi Agevolazioni fiscali infissi
Contattaci su Messenger
Contattaci su Whatsapp

Menu